«Disonesto ma non criminale». La giustizia e i privilegi dei potenti.pdf

«Disonesto ma non criminale». La giustizia e i privilegi dei potenti

Amedeo Cottino

Il 2 dicembre 1984, i gas tossici della fabbrica di pesticidi detta multinazionale Union Carbide, per un errore di manutenzione, provocano nel giro di poche ore tra i sedicimila e i trentamila morti a Bhopal, città indiana del Madhya Pradesh. Nel marzo del 1989 dalla petroliera Exxon Valdes, della multinazionale Exxon, fuoriescono undici milioni di galloni di petrolio: un incidente che contamina più di mille chilometri di spiagge e distrugge le condizioni di vita di migliaia di nativi americani. Nel 2003, in Italia, sono morte per infortuni sul lavoro 1.237 persone. Chi risponde di queste stragi, di questi morti? Individui singoli? Strutture? Gerarchie? Un dato certo è il potere che sta alla base di queste violenze.

Ma per me è qualcosa di + complesso: sì un'organizzazione criminale, ma è territoriale e profondamente interconnessa con la società. Qualcuno ha ipotizzato che la mafia in sicilia sia nata, ai tempi dei grandi latifondisti: costoro avevano degli intermediari con i quali gestivano le loro terre e i mezzadri.

6.29 MB Dimensione del file
884303524X ISBN
Gratis PREZZO
«Disonesto ma non criminale». La giustizia e i privilegi dei potenti.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.fotovoltaicipulizia.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Diritto, uguaglianza e giustizia penale. Atti del Convegno internazionale (Torino, 21-22 aprile 1995) di Amedeo Cottino, Claudio Sarzotti - L'HARMATTAN ITALIA: prenotalo online su GoodBook.it e ritiralo dal tuo punto vendita di fiducia senza spese di spedizione.

avatar
Mattio Mazio

Rivista di Criminologia, Vittimologia e Sicurezza – Vol. X – N. 1 ... 3 Cottino A., Disonesto ma non Criminale. La giustizia e i privilegi di potenti, Roma, Carrocci,.

avatar
Noels Schulzzi

Tuttavia, anche se dobbiamo chiedere la fine dei privilegi dei politici, non si devono fare errori, perché sono i grandi imprenditori, banchieri, finanzieri e speculatori, i veri colpevoli di una politica criminale che, nella sola Spagna, hanno portato 300.000 famiglie a perdere le loro case negli ultimi quattro anni. Ma per me è qualcosa di + complesso: sì un'organizzazione criminale, ma è territoriale e profondamente interconnessa con la società. Qualcuno ha ipotizzato che la mafia in sicilia sia nata, ai tempi dei grandi latifondisti: costoro avevano degli intermediari con i quali gestivano le loro terre e i mezzadri.

avatar
Jason Statham

... economia di tipo non lineare ma circolare (non limitata solo ai rifiuti) e d anche in ... procedura penale già Ministro della Giustizia, membro del CSM e. Presidente ... fosse improponibile in via di principio): in realtà le grandi lobby del potente ... Assieme alla asimmetria informativa talvolta si assiste a “disonestà/ imbroglio”,.

avatar
Jessica Kolhmann

«Disonesto ma non criminale». La giustizia e i privilegi dei potenti è un libro di Amedeo Cottino pubblicato da Carocci nella collana Frecce: acquista su IBS a 16.91€! «Disonesto ma non criminale». La giustizia e i privilegi dei potenti: Il 2 dicembre 1984, i gas tossici della fabbrica di pesticidi detta multinazionale Union Carbide, per un errore di manutenzione, provocano nel giro di poche ore tra i sedicimila e i trentamila morti a Bhopal, città indiana del Madhya Pradesh.