La Scuola Romana. La musica sacra dai decreti tridentini al 1650.pdf

La Scuola Romana. La musica sacra dai decreti tridentini al 1650

Stefano Scavalla

Oggetto di questo breve volume sono le trasformazioni che hanno segnato la pratica musicale allinterno del mondo cattolico, nei decenni che intercorrono tra la conclusione del Concilio di trento (1563) e lanno 1650. Una accurata indagine filologica in cui, alla ricostruzione del nesso storico che legò tradizionalmente la pratica musicale alla dimensione devozionale, si affianca lanalisi del momento chiave in cui, nel pieno della cultura controriformistica, grazie a figure come Pierluigi da Palestrina, Orlando di lasso, Giacomo Carissimi ed altri, e a congregazioni come lOratorio di Filippo neri, giunge ad armonizzarsi una duplice esigenza: mantenere un repertorio aderente ai principi liturgici, aprendosi allo stesso tempo alla dimensione terrena. La lauda costituirà il momento esemplare di questa sintesi.

Per riforma cattolica, o impropriamente controriforma, si intende quell'insieme di misure di rinnovamento spirituale, teologico, liturgico con le quali la Chiesa cattolica riformò le proprie istituzioni dopo il Concilio di Trento.Già durante il Concilio di Costanza i padri conciliari avevano auspicato una riforma «nel capo e nelle membra»; ma fu solo in seguito alla Riforma protestante

9.49 MB Dimensione del file
8831928341 ISBN
Gratis PREZZO
La Scuola Romana. La musica sacra dai decreti tridentini al 1650.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.fotovoltaicipulizia.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

E’ notevole, inoltre, che egli lasciò l’impressione di uomo equanime e sereno, benchè avesse avuto parte nei processi contro G. Bruno, T. Campanella e, nel 1516, contro G. Galilei; ed avesse in più difeso la posizione della santa Sede contro i decreti di Venezia che aveva fatto giudicare due preti, rei di delitti comuni, dai propri tribunali (era consuetudine secolare che essi fossero

avatar
Mattio Mazio

12/05/2004 · Sebbene tutte queste cose, condivise quasi ovunque dai fedeli, dimostrino con quanta cura la stessa Chiesa Romana, madre e maestra di tutte le Chiese, abbia seguito la dottrina dell'Immacolata Concezione della Vergine, tuttavia meritano di essere elencati, uno per uno, gli atti più importanti della Chiesa in questa materia, perché assai grandi sono la sua dignità e la sua autorità, quali

avatar
Noels Schulzzi

Pozzo (8) Mons.Angelo Amodeo (1) motu proprio (45) muller (25) musica sacra (101) musulmani (15) novus horror Missae (64) omosessualità (61) Opera Familia Christi (8) padre cavalcoli (2) Padre Stefano Manelli (14) paix liturgique (18) paolo VI (8) papa pio XII (3) Parrocchia Trinità Pellegrini (33) pellegrinaggio (30) Populus Summorum Pontificum (160) protestantesimo (17) Radio Vaticana (4 34, «Decreti del Magistrato dei Censori»: 44, Ratti, Carlo Giuseppe, «Storia de' pittori, scultori et architetti liguri e de' forestieri che in Genova operarono scritte da Giuseppe Ratti savonese.In Genova MDCCLXII.» 76, «Itinerario di S.M. Sarda tabella di distanze, carte e piani ad uso delle amministrazioni civili compilato nell'uffici di Stato maggiore l'anno 1856 Torino 1857»

avatar
Jason Statham

Musica sacra (1866) Responsori per la settimana santa (1868) Un nuovo Miserere eseguito a Cividale del Friuli (1876) Memoria della musica eseguita nelle funzioni dell'insigne collegiata di Cividale (1839-1876) Memoria per le funzioni che si fanno nell'insigne collegiata di Cividale (1857).

avatar
Jessica Kolhmann

*Sant'Adolfo di Maastricht - Vescovo (17 giugno) sec. VII Santi Botulfo, abate in Inghilterra, e Adolfo, vescovo di Maastricht, fratelli. Nati all'inizio del secolo VII da una di quelle nobili famiglie sassoni che avevano conquistata l'Inghilterra e si erano fatte cristiane, o, secondo un'altra tradizione, dall'illustre prosapia dei re di Scozia, furono spinti dal desiderio di perfezione ad