I pannelli non sono autopulenti! Come e quando pulire i pannelli solari

Giovedì, 16 Febbraio 2017
I pannelli non sono autopulenti! Come e quando pulire i pannelli solari

È vero, siamo ancora in inverno! Ma cosa dire dei pannelli solari sui tetti oggi ancora ricoperti da ghiaccio e neve? Allontana l’idea che gli impianti del sole si puliscano da soli e scegli con responsabilità come e quando pulire i pannelli solari.

Come e quando pulire i pannelli solari se la pioggia non basta

Partiamo da un atteggiamento comune, ma poco responsabile: gli impianti fotovoltaici si puliscono da soli. Basta la pioggia a lavare le incrostazioni e il vento a spazzare le foglie. Non è proprio così. Pensiamo a pannelli solari costretti a particolari condizioni:

  • Il tetto solare si trova sotto una pianta che favorisce l’accumulo sulla superficie vetrosa di fogliame, polline, resina e corteccia
  • I pannelli solari sono luogo di incontro di uccelli e altri pennuti che depositano feci e altri resti organici
  • l’impianto è situato in prossimità del mare o di un cantiere di lavoro

Capire come e quando pulire i pannelli solari aiuta il loro rendimento e migliora le prestazioni dell’impianto. Un impianto pulito assicura energia pari, se non maggiore, al fabbisogno energetico dell’edificio richiedente.

Le regole che definiscono come e quando pulire i pannelli solari

Detto ciò, procedere nella pulizia dei pannelli solari significa seguire alcune regole, ma soprattutto conoscere abbastanza il proprio impianto per agire in modo corretto, preventivo ed efficace.

Come e quando pulire i pannelli solari dipende molto da alcune circostanze.

  • Se lo sporco è facile (fogliame e polvere), basteranno acqua tiepida e panno morbido
  • Se lo sporco è incrostato e l’impianto si trova in posizione difficile, sarà necessario un detergente neutro e aste telescopiche munite di spazzola specifica che non guasta le superfici vetrose
  • Se l’impianto tende a sporcarsi raramente basteranno uno/due interventi in un anno (di solito prima e dopo i periodi di maggiore attività)
  • Se l’impianto è soggetto a depositi di sporcizia continua, la pulizia dovrà ripetersi più spesso, ma richiederà un impegno commisurato da parte degli operatori

Possiamo concludere che: valutare come e quando pulire i pannelli solari necessita di controllo e monitoraggio continuo; richiede l’intervento puntuale e preventivo; dipende dalla posizione e dall’inclinazione dei pannelli.

La pulizia dei pannelli fotovoltaici è quindi site specific, ma c’è una cosa che non cambia mai, ovunque sorga l’impianto del sole: la necessità di prendersene cura. Perché la pioggia non basta e l’irresponsabilità danneggia non solo l’impianto, ma anche la tua energia!

Ultime News

I pannelli non sono autopulenti! Come e quando pulire i pannelli solari
16/02/2017

È vero, siamo ancora in inverno! Ma cosa dire dei pannelli solari sui tetti oggi ancora ricoperti da ghiaccio e neve? Allontana l’idea che gli impianti del sole si puliscano da soli e...

Combattere lo smog con gli impianti fotovoltaici
26/01/2017

L’inquinamento in Italia è alle stelle. Le polveri sottili hanno superato il limite consentito anche grazie all’anticiclone che persevera sulla penisola...

L’industria fotovoltaica europea cerca la riscossa
19/01/2017

L’ingresso sul mercato del fotovoltaico della presenza orientale ha causato il temporaneo tramonto dell’industria solare europea. Tuttavia, la battaglia...