Conviene pulire il fotovoltaico?

Conviene pulire il fotovoltaico?

Pulire l’impianto fotovoltaico conviene! Studi e ricerche ne sono la testimonianza scientifica ma chiunque possiede un impianto solare può verificarne la veridicità. La pulizia dei pannelli fotovoltaici conviene perché massimizza la produzione di energia dell’impianto, giustificandone l’investimento economico.

Perché conviene pulire l’impianto fotovoltaico

L’ottimizzazione della gestione di un impianto fotovoltaico e l’analisi delle performance in energia sono fattori sempre più importanti. Il problema maggiore che peggiora le prestazioni è la sporcizia accumulata sulla superficie dei pannelli, esposti a intemperie e agenti atmosferici: depositi di sale marino, pollino, particolati da inquinamento atmosferico generati da attività di costruzione, agricole, fonti naturali, escrementi di animali oltre a pioggia, neve, vento e polveri, si accumulano sui pannelli solari e ne determinano la peggior resa. La manutenzione dei pannelli è perciò ordinaria e necessaria.

Esistono studi e ricerche che dimostrano perché conviene pulire l’impianto fotovoltaico?

C’è chi afferma che in zone molto piovose la pulizia non sia necessaria, ma un esempio pratico può confutare l’affermazione: un’automobile lasciata sotto la pioggia a prima vista sembra pulirsi, ma proviamo a osservarne la superficie una volta asciutta e la troveremo piena di aloni! Il fai da te non garantisce risultati; ecco perché conviene pulire l’impianto fotovoltaico applicando le giuste misure di sicurezza e utilizzando attrezzatura e prodotti specifici e adatti all’obiettivo da raggiungere.

 

Dall’Università della California uno studio dice che la sporcizia dei pannelli solari è misurabile in base all’accumulo di polveri. Esso dipende dalla localizzazione dell’impianto e della durata dell’esposizione. Non solo, anche l’azione delle piogge contribuisce a determinare lo stato dei pannelli solari.

 Soiling losses for solar photovoltaic system in California” - Felipe Mejia, Jan Kleissl, 2013 (Center for Renewable Resources and Integration, Departement of Mechanical and Aerospace Engineering, University of California.

Lo studio ha considerato le prestazioni ottenute nei periodi successivi a precipitazioni abbondanti con quelle avute durante la siccità estiva di 145 giorni di 186 impianti, di strutture civili e industriali. I pannelli fotovoltaici sui quali non è piovuto e che non sono stati lavati per 145 giorni di seguito, durante la siccità estiva, hanno perso in media il 7,4 % della loro efficienza, lo 0,05% al giorno.  

 

Perdite maggiori, fino a cinque volte superiori, si sono verificate in caso di pannelli inclinati meno di 5°: più la superficie è orizzontale più la sporcizia si deposita con facilità.

L’accumulo di polveri e sporco dipende dalla locazione dell’impianto e dal clima del luogo e varia a seconda dell’inclinazione dei pannelli solari.

Gli studiosi affermano che conviene pulire un impianto fotovoltaico perché una pulizia dei pannelli a metà del periodo secco porta a 0,81% in più di energia prodotta annualmente.

 

In siti particolarmente interessati da eventi naturali come tempeste di polveri e sottoposti a stress atmosferici, la sporcizia sui pannelli può aumentare velocemente e in modo evidente; ecco perché è valutabile come necessaria l’ipotesi di un secondo lavaggio durante lo stesso anno solare.

 

Valuta con Wolf Service le condizioni del tuo impianto fotovoltaico e scegli la miglior strategia per guadagnare massima efficienza a prezzi vantaggiosi! 

Ultime News

I pannelli non sono autopulenti! Come e quando pulire i pannelli solari
16/02/2017

È vero, siamo ancora in inverno! Ma cosa dire dei pannelli solari sui tetti oggi ancora ricoperti da ghiaccio e neve? Allontana l’idea che gli impianti del sole si puliscano da soli e...

Combattere lo smog con gli impianti fotovoltaici
26/01/2017

L’inquinamento in Italia è alle stelle. Le polveri sottili hanno superato il limite consentito anche grazie all’anticiclone che persevera sulla penisola...

L’industria fotovoltaica europea cerca la riscossa
19/01/2017

L’ingresso sul mercato del fotovoltaico della presenza orientale ha causato il temporaneo tramonto dell’industria solare europea. Tuttavia, la battaglia...